Sono uscite i temi delle formazioni in preparazione a ER 2018.

Di seguito trovate le varie proposte suddivise in tre livelli formativi insieme alle notizie tecniche.

- Beginner (animatori alla prima esperienza)

- Advanced (animatori con esperienza)

- extra (animatori esperti)



BEGINNER (I – II superiore)

 

1. ABC DELL’ANIMATORE

Per fare l’animatore non è sufficiente mettere una maglietta. Fare l’animatore è una scelta impegnativa che richiede di mettere in campo molte forze e capacità. Ma sa dove cominciare?

 

2. INTRECCIO DI RELAZIONI

Estate Ragazzi si costruisce attraverso le relazioni. Ciò che la rende un’esperienza di crescita è l’intreccio di queste relazioni improntate alla cura dell’altro.

 

3. È UN GIOCO DA RAGAZZI

Il gioco è un’occasione troppo importante per essere improvvisata. Per questo è bene, prima di giocare, programmarlo in tutte le sue parti per renderlo efficace e avvincente.

 

4. SPIRITUALITÀ… NO GRAZIE!

Cosa c’entra la spiritualità con Estate Ragazzi? La spiritualità guida l’animatore, lo precede e lo accompagna indicandogli un percorso di crescita personale e collettivo.

 

ADVANCED (III – IV superiore)

 

5. ANIMATORE UN ESEMPIO DI STILE

Per vivere da animatore occorre passare del tempo con i ragazzi. Questo richiede uno stile responsabile che si raggiunge solo con un costante allenamento e confronto con gli altri.

 

6. RUOLI E RELAZIONI: ASPETTI EDUCATIVI

La relazione educativa è uno scambio di pensieri e azioni. A seconda del ruolo educativo che ricopriamo costruiamo legami diversi. Interrogarsi su questi legami pone al centro non le attività ma le persone.

 

7. GIOCANDO SI CRESCE

Il gioco prima di ogni altra cosa è uno strumento che porta gioia e divertimento, ma come farlo educativamente? Una delle grandi potenzialità del gioco è permettere interventi educativi in modo implicito.

 

8. MANUALITA’ CREATIVA

Ha ancora senso la manualità oggi? A Estate Ragazzi è importante riscoprire nella manualità un’occasione di crescita e di messa in gioco delle proprie capacità.

 

9. ANIMATORE: TESTIMONE CREDIBILE

A Estate Ragazzi non viene richiesta la santità ma mettersi in cammino e interrogarsi, certamente si. È necessario stimolare la ricerca personale per divenire autentico testimone.

 

10. L’ANIMAZIONE NON SI IMPROVVISA

Essere ottimi animatori non significa che possedere i fondamenti dell’animazione. L’animazione si compone di tanti elementi che concorrono a dare ritmo all’intera Estate Ragazzi.

 

EXTRA (dai 17 anni)

 

11. COMUNICAZIONE EFFICACE

Comunicare non è solo parlare. Tutta la persona è un delicato strumento di comunicazione. Come conoscerlo e adeguarlo alle diverse necessità.

 

12. CONFLITTO, DISAGIO E PROCESSI EDUCATIVI

Lo stare insieme può generare conflitti e momenti di disagio. Come reagire a queste situazioni in maniera educativa per riportare un clima di serenità ed equilibrio?

 

13. ESTATE RAGAZZI: SERVIZIO ALLA COMUNITA’

Estate Ragazzi è un progetto che ha un risvolto educativo solo se la comunità lo sente parte di sé. Ciò può avvenire solo se l’animatore si dedica a questo servizio con cuore trovando nella comunità un punto di riferimento.

 

14. COME PROGETTARE ESTATE RAGAZZI CON STILE

Ogni momento della giornata di Estate Ragazzi ha la sua importanza. Per questo occorre preparare nei dettagli tutti gli aspetti affinché niente sia lasciato al caso.

 


NOTE TECNICHE

Ogni incontro ha una durata di circa 1h30min.

Si può richiedere uno o al massimo due incontri per singola data. Possono essere richiesti anche due formatori per due gruppi di lavoro nella stessa sera sempre se disponibili rispetto alle date proposte. In caso di necessità è possibile personalizzare i percorsi.

Il rimborso spese di ogni singolo incontro è pari a € 60,00 (comprendente la formazione, gli spostamenti e il materiale)